È allergia o no?

Una salute e un benessere migliori iniziano sempre da una corretta diagnosi. Senza un esame ematico, l'incertezza nella diagnosi dell'allergia può raggiungere il 50%, limitando la possibilità di una gestione ottimizzata del paziente.

L'anamnesi e l'esame fisico sono importanti nel processo di diagnosi, ma da soli potrebbero portare a diagnosi incerte. Molte malattie che mostrano sintomi comunemente associati all'allergia hanno eziologie completamente diverse e, di conseguenza, trattamenti diversi. È stato dimostrato che gli esami ematici per l'allergia aumentano la quantità di diagnosi corrette, cioè stabiliscono se i sintomi sono effettivamente dovuti o meno ad allergia.

Miglioramento nella gestione delle malattie

Con queste informazioni a disposizione è possibile determinare in modo migliore la gestione del paziente (trattamento adatto, consiglio su cosa evitare) o, se necessario, continuare a cercare altre cause dei sintomi. Di conseguenza, il benessere del paziente può essere migliorato.

L'esame ematico ImmunoCAP* aumenta il grado di certezza nella diagnosi dell'allergia e aiuta a escludere l'allergia.

  • Diminuzione della quantità di pazienti con diagnosi dell'allergia incerta
    da ~ 50% a ~ 10%
  • Aumento della quantità di pazienti diagnosticati come non allergici
    da ~ 10% a ~ 50%

*In aggiunta all'anamnesi e all'esame fisico da parte del medico generico.

 

Bibliografia

  • Duran-Tauleria E. et al. The utility of specific immunoglobulin E measurements in primary care Allergy 2004; 59 (suppl 78):35-41
  • Niggemann B. et al. Paediatric allergy diagnosis in primary care is improved by in vitro allergen-specific IgE testing. Pediatr Allergy Immunol 2008; 19:325-331