Malattie del tessuto connettivo

Molti dei disturbi reumatologici principali sono autoimmuni in natura. Le malattie del tessuto connettivo rappresentano i classici modelli di malattie autoimmuni sistemiche.

Nel 1942, Paul Klemperer ha descritto le analogie tra lupus eritematoso sistemico (SLE) e sclerodermia e ha ipotizzato che tali malattie, da lui chiamate malattie diffuse del collagene, condividano un'eziologia simile. Nel 1952, vennero indicate come "malattie del tessuto connettivo". Successivamente, al gruppo delle malattie del tessuto connettivo vennero aggiunte la sindrome di Sjögren e la poli-/dermatomiosite.